salta al contenuto

Casellario giudiziale

Presso l’UFFICIO UNICO CERTIFICAZIONE – CASELLARIO GIUDIZIALE DELLA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI VICENZA possono essere richiesti:

CERTIFICATI DEL CASELLARIO GIUDIZIALE

Richiesta Certificato casellario

Sono previste tre tipologie di certificati del casellario giudiziale:

  • certificato generale del casellario (sono riportate tutte le iscrizioni conseguenti a provvedimenti giudiziari definitivi a carico di una persona fisica in materia penale, civile ed amministrativa)

  • certificato penale (sono riportate tutte le iscrizioni conseguenti a provvedimenti giudiziari definitivi a carico di una persona fisica in materia penale)

  • certificato civile (sono riportate tutte le iscrizioni conseguenti a provvedimenti giudiziari definitivi a carico di una persona fisica in materia civile e le pene accessorie che limitano la capacità civile del condannato)

CERTIFICATO DELL’ANAGRAFE DELLA SANZIONI AMMINISTRATIVE DIPENDENTI DA REATO

Richiesta certificato sanzioni amministrative

Il certificato attesta le iscrizioni relative ai provvedimenti giudiziari definitivi che applicano, a carico di persone giuridiche, società e associazioni anche prive di personalità giuridica, le sanzioni amministrative dipendenti da reato, a norma del decreto legislativo n.231/2001.

CERTIFICATO DELL’ANAGRAFE DEI CARICHI PENDENTI DEGLI ILLECITI AMMINISTRATIVI DIPENDENTI DA REATO

Richiesta certificato anagrafe carichi pendenti illeciti amministrativi

Il certificato attesta l’esistenza o meno di procedimenti pendenti (ossia procedimenti per i quali non siano ancora intervenuti provvedimenti giudiziari definitivi) relativi ad illeciti amministrativi dipendenti da reato a carico di persone giuridiche, società ed associazioni, anche prive di personalità giuridica, presso gli Uffici Giudiziari del Circondario del Tribunale di Vicenza

CERTIFICATO RICHIESTO DAL DATORE DI LAVORO AI SENSI ART. 25 BIS IN REL. ART. 25 DPR. 313/2012 (D.L. n. 33/2014) E MODELLO PER DELEGA

  • Certificato richiesto dal datore di lavoro
  • Modello delega

Dal 1 gennaio 2012 i certificati rilasciati da questo ufficio sono validi ed utilizzabili solo nei rapporti con soggetti privati. Nei rapporti con le amministrazioni pubbliche, invece, i certificati sono sostituiti obbligatoriamente da autocertificazioni (art. 40 DPR 445/2000 come modificato dall’art.15 legge 183/2011).

Come richiederli

Come richiederli

L'interessato si deve presentare allo sportello con:

- la domanda compilata (scarica modulo relativo)

- fotocopia documento d'identità

- una marca da bollo da euro 16,00 ed una da euro 3,92 euro (per ciascun certificato richiesto)

- Il certificato sarà rilasciato dopo 7 giorni dal deposito della richiesta.

Qualora l’utente desideri ritirare il certificato nella stessa giornata del deposito della richiesta dovrà allegare alla domanda un’ulteriore marca da euro 3,92 per diritti di urgenza.

Sono esenti da bollo e da diritti di cancelleria i certificati richiesti e rilasciati per uso:

  • adozione
  • riparazione per ingiusta detenzione
  • controversie individuali di lavoro, previdenza ed assistenza

Sono invece esenti da bollo ma non da diritti i certificati richiesti per sussidi, associazione a Onlus, assegni familiari e gli altri, così come previsti dalla tabella "B" del D.P.R. 26/10/72 n.642..

I certificati possono essere richiesti, oltre che dall’interessato, anche da persona da lui delegata. E’ però necessario che l’interessato sottoscriva, oltre alla richiesta, anche la delega alla presentazione e al ritiro del certificato (già predisposta sul modulo richiesta) ed alleghi alla richiesta copia del suo documento di riconoscimento. Il delegato dovrà altresì esibire il suo documento di riconoscimento.

Ai sensi dell’art. 33 T.U. 313/2002 è altresì possibile per la persona o l’ente interessato conoscere tutte le iscrizioni ad esso riferite. La visura NON ha efficacia certificativa e viene rilasciata in forma anonima, senza corresponsione di diritti

Certificati del casellario richiesti dalle PP.AA.

INDIRIZZO PEC: casellario.procura.vicenza@giustiziacert.it

Salvo i casi di effettiva urgenza, le amministrazioni e i gestori di pubblici servizi, che intendono far richiesta di certificati del casellario, devono utilizzare la procedura informatizzata denominata certificazione massiva CERPA, all’uopo accorpando TUTTE le richieste dell’ente ed utilizzando l’applicativo “SIC – certificazione massiva /CERPA” qui reperibile (APPLICATIVO NSC MASSIVE). Il file così realizzato, unitamente alla richiesta di certificazione massiva (Modello certificazione massiva), deve essere trasmesso mediante supporto magnetico a questo Ufficio Locale del Casellario che provvederà alla trasmissione al SIC e, se richiesto, alla stampa ed all’invio dei certificati all’ente

Orario di apertura al pubblico

L’orario di apertura al pubblico è lo stesso degli altri uffici ed è consultabile nella parte generale dedicata agli Uffici di Procura